.
Annunci online

  Prospettivalconfine
 
Diario
 


* Sto leggendo:
Poli Il sistema dell'arte contemporanea
Gombrich Arte e progresso
Maupassant Racconti
Seligman La costruzione della felicità
Riout L'arte del ventesimo secolo
Seiwert Elogio della lentezza
* Ho letto ultimamente:
diversi gialli ... Cammilleri, Preston & Child, Doyle
* Sto facendo: restaurando un po' di mobili; grandi pulizie; lavatrici varie; ORDINE
* Ho fatto: campagna per i referendum
* Sto pensando:
alla morte di un amico
a come posso accettare un suicidio nel quale non volendo ho interagito
a cosa fare da grande (e da ieri - 12.06 - a se restare in italia)
a come trovare un altro lavoro
alle sorti delle istituzioni al futuro dell'Italia
a chi sono
abitudini:
bere tazzoni di caffè o tè


referendum fecondazione assistita e libertà di ricerca scientifica

Follini: "Il tempo parlamentare che abbiamo davanti è poco. Questa legislatura non ha un respiro lungo e francamente non vedo questo argomento tra le urgenze. Si è voluto sentire cosa ne pensano gli italiani e mi sembra che abbiano parlato con sufficiente chiarezza. Questo non esclude che nella prossima legislatura si possa tornare sul tema .... (ovvero fino al 2007 resta com'è n.d.r.)

Da Avvenire (14.06.05)
" ... è emerso con chiarezza che oggi in Italia esiste un'élite di intellettuali che, attraverso i mezzi di comunicazione, intende dirigere in modo molto determinato il consenso. È una forma assai aggressiva di laicismo, con una minoranza che pretende di indirizzare a tutti i costi l'atteggiamento morale del Paese, rispolverando l'antiquato pregiudizio illuminista per cui il popolo, in sé ignorante, va educato alla ragione."

Chi è che aveva fatto campagna rispolverando steccati clero/laici? simili cose le scrivono da vincitori, manco classe nel vincere hanno. (n.d.r.)


7 dicembre 2006

eutanasia e affini

Si torna a parlare dell'eutanasia a ragione del caso Welby ...
e ogni volta che ne sento parlare mi pare che il problema sia male impostato ed essendo male impostato qualsiasi risposta è quella sbagliata ...
e non solo in italia ...
perchè ora parlare di eutanasia? che cosa è l'eutanasia ? la dolce morte ...
ma abbiamo davvero diritto alla dolce morte?
stando alla nostra formazione morale e filosofica (in altri mondi diversi da quello occidentale attuale e anche forse in quello occidentale in un futuro più o meno prossimo forse sì) direi di no.
La morte nella nostra cultura è sempre e comunque un evento privato e persino quando deciso si realizza nella coscienza come atto da compiere in un istante ...
la morte non appartiene alla vita, mentre appartiene alla vita l'evento che l'ha provocata, volontario, proprio o di terzi, o involontario che sia ...
e la morte o meglio il momento in cui si muore o si decide di darsi la morte un momento assolutamente privato e in solitudine ...
parlare di eutanasia significa fare entrare in questa privatezza e solitudine un terzo o più soggetti terzi ... salvo che in particolari forme di suicidio assistito, che per essere in solitudine non sarebbero già più suicidi assistiti ...
Ricominciamo da capo ... non guardiamo a chi chiede l'eutanasia per sè o un proprio caro ...
ma guardiamo a tutti gli esseri umani ...
sono accomunati dal potersi dare la morte ...
tranne alcuni di loro ... che per infermità ne sono impediti ...
e allora quando si cura una persona e si cerca di ridurre i suoi handicap prendiamo in considerazione di restituirgli oltre ad un modo per respirare, per mangiare, per parlare, per muoversi limitatamente, quello di uccidersi ... ed è più facile, date le attuali tecnologie, restituirgli questo che la capacità di vedere, muoversi o altre facoltà complesse ...
non sarebbe solo ridurre un handicap acquisito per incidente o malattia o dalla nascita ... ma sarebbe dare vera dignità al momento della morte di queste persone qualora decidessero di uccidersi ...
non doverlo chiedere, come non devo chiederlo io  e tutti voi che leggete e che potete farlo volendolo, e scegliersi il momento migliore dal punto di vista di concentrazione, preghiera (in tutti i sensi), condisione psico-fisica insomma ...
La maggior parte di noi può uccidersi in qualsiasi momento eppure non lo fa, anzi fa di tutto per mantenersi in vita ...
una persona gravemente malata chiaramente è a rischio suicidio, ma al pari di uno qualsiasi di noi cui succedono una serie di disgrazie e/o cade in depressione ...
alla società non spetta dare l'eutanasia, ma dare modo di uccidersi a chiunque e nello stesso aiutarlo a sconfiggere, tramite amore e cure mediche, questa terribile tentazione ...

Se Welby potesse pigiando un bottone uccidersi forse lo farebbe, forse no .. sarebbe solo come la maggior parte di noi di fronte a questa decisione ... e forse proprio perchè non più obbligato a vivere vorrebbe ancora vivere a differenza di ora o forse no, ma almeno deciderebbe come e quando morire ... senza complici ... perchè tutto sommato è immorale rendere qualcuno complice della propria morte ... perchè si decide di morire da soli ed essendo decisione personalissima deve essere realizzata da soli ...

Non sarebbe suicidio assistito perchè nessuno lo appoggerebbe in questa decisione, nessun mezzo indolore sarebbe concesso, ma solo un sistema non eccessivamente e inutilmente doloroso (come alla maggior parte di noi che possono scegliere per uccidersi sistemi più o meno dolorosi e immediati), nessuna scusa, nessun "ha fatto bene", nessun "non poteva fare diversamente", nessun "si ha diritto a morire bene" ... no, si HA SOLO DIRITTO A MORIRE SE LO SI DESIDERA
ed è un diritto naturale, non sancito per legge
restituiamo a chi l'ha perduta o non l'ha mai avuta questa facoltà

solo che per una specie di rimozione nei confronti della morte fino ad ora non si è considerata tale abilità (quella di darsi la morte), come una abilità che migliora la qualità della vita, perchè la rende più simile a quella di chi è senza handicap

Così almeno sarebbero risolti, autorisolti, i casi alla Welby .. senza casini di obiezione di coscienza e simili ... perchè il medico non ha deciso o fatto niente, idem familiari e amici ... anzi a loro spetta di fare tutto il possibile per farlo rimanere in vita ...
Ci vorrebbe poi una legge che definisse chiaramente i limiti dell'accanimento terapeutico ...
nonchè i modi per esprimere il proprio dissenso a certe cure ... fermo restando che l'obbligo di rianimazione (giustissimo) dovrebbe far capire che in certe situazioni o si decide di ammazzarci o si accetta di patire ...
Resterebbe il grande nodo delle persone non più capaci di intendere e volere e qui sinceramente non ho risposte perchè anche il testamento biologico è una puttanata ... primo perchè tra quando lo si scrive e quando accade il fatto passa del tempo e poi perchè si tratta di decisioni non prendibili quando non ci si trova ancora nella situazione ...
un po' come per l'aborto ... l'antiabortista convinta che si trova nella situazione e vuole solo abortire e che qualsiasi cosa decida sta di merda ..., quella che aveva sempre sostenuto che avrebbe abortito un feto con grave handicap che quando lo aspetta cambia idea ...
La responsabilità resta in questi casi tutta dei medici e dei familiari ... magari con il puntello del testamento ...
le norme contro l'accanimento dovrebbero fare una prima scrematura ...
ma per gli altri?
Non lo so, ma questi altri sono sempre meno dei tutti che adesso sono alle prese con questo problema ...





permalink | inviato da il 7/12/2006 alle 15:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


7 ottobre 2006

La grande menzogna

Carissimo sign. Prodi (l'onere lo ha perso per strada, quindi niente "onorevole")
se la ricorda la campagna elettorale? Se li ricorda i due faccia a faccia con Berlusconi? Si ricorda il primo quando accennò ad un ripristino della tassazione sul trasferimento di beni mortis causa ad una soglia di 250.000? Se lo ricorda il secondo quando, dopo le proteste e le accuse del centro destra, affermo perentoriamente che era stato frainteso ed affermò esplicitamente che l'eventuale, sottointeso "probabile" provvedimento avrebbe riguardato patrimoni superiori almeno al milione di euro? e accusò il centro destra di strumentalizzare le sue parole?
Se lo ricorda? No? Non importa, me lo ricordo io.
E mi ricordo la discussione con mio padre, di destra, che mi prendeva in giro in merito visto che Prodi aveva donato ai figli quasi 800.000 € spendendone 500 €.
Io replicai che era legale, ma non solo, che era la prova che la sua affermazione di non rispristinare certe imposte, abolite per la prima volta da un governo di sinistra (nel dicembre 1999), era veritiera, perchè sarebbe stata una infamia approfittare di una legge a favore sapendo di modificarla a sfavore una volta al governo.
E dissi anche che se per caso, improbabile, avesse invece avesse avuto ragione lui sarei stata non, come lui, amaramente confermata della propria disillusione verso il potere politico, ma profondamente incazzata.
Sig. Prodi, lei ha un solo modo per ripristinare parte della sua faccia: metta la mano al portafoglio e tiri fuori il libretto degli assegni.
Quanto avrebbe speso ora? Due donazioni di 400.000 €, quindi franchigia di 100.000 € e 4% sul restante ovvero 12.000 € a donazione, totale 24.000 €, meno i 500 € già pagati: 23.500 €.
Li deve a tutti gli elettori che le hanno creduto, che l'hanno difesa.

Il ripristino di fatto delle tasse di successione (che prima se ricordo bene erano del 3% senza franchigia, ovvero di fatto come ora) potrebbe essere anche una necessità finanziaria, ma allora in campagna elettorale se proprio non poteva essere detto, almeno non si doveva mentire e SOPRATTUTTO non dovevano esserci donazioni PERSONALI precedenti.
Ha fatto bene a questo punto chi di destra con un patrimonio ha fatto donazioni da aprile ad ora: ha fatto benissimo ... ha fatto una coglionata, chi, fiducioso, non l'ha fatto.
Perchè questi elettori, a differenza sua, Sig. Prodi, non sono in grado di fare e disfare le leggi, quindi si muovono sulla base di legittime proiezioni sugli scenari futuri e non come lei, al pari di un insider trading (che è un reato).

E veniamo al contenuto della riforma, che nemmeno è in finanziaria, ma scandalosamente emanata attraverso lo strumento del decreto legge.
Non c'è una franchigia sull'asse ereditario, come è sempre stato, come logica ed equità vuole, ma solo sulla prima casa del defunto.
Insomma uno che eredita due case per un valore di 240.000 € paga di più di uno che ne ha ereditata una ex principale di valore 250.000 € ...
è palesemente iniquo.
Se io adesso morissi i miei nipoti (che ho nominato miei eredi) sarebbero nella merda: lascio tre pezzi di case, in tutto fanno mezza, nessuna principale, visto che vivo ancora in affitto perchè non ho ancora la liquidità per comprarmi la prima casa (come sono ricca ...), quindi tutte tassate e tanto (visto che sono affini e non in linea diretta, oltrettutto), ma sul mio conto corrente ci sono 1500 € da lasciare in eredità.
Beh, già spero di campare abbastanza, ora più che mai ...
Inoltre è stata rimessa l'imposta sulla cessione di impresa, quando in quasi tutti i paesi occidentali, dove esistono imposte di successione, anche alte, è esente...
sugli utili ... già, ma sugli utili ha pagato il morto finchè era vivo e pagano gli eredi dopo ...
l'imposta si paga licenziando? si paga, più probabile, indebitandosi con la banca, così da frenare le possibilità di sviluppo, probabili ad un cambio di gestione?
e queste osservazioni le faccio da pubblico dipendente ... non ho alcun interesse personale ...

Al di là dei commenti tecnici, della necessità o meno delle entrate conseguenti al provvedimenti restano due infamie e una mancanza di trasparenza:
1) bugia elettorale
2) donazione a ufo per i figli
3) forma del decreto legge

Alla seconda, la più grave, può rimediare pagando ora.
So solo una cosa ... se non lo fa come prima le credevo e solo a prova contraria avrei pensato mentisse, ora di partenza non le credo e solo a prova contraria la considerò onesto.
Ergo sulla questione Telecom ho cambiato idea: lei sapeva.




permalink | inviato da il 7/10/2006 alle 13:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


12 luglio 2006

aggiornamento querelle zidane/materazzi

a quanto pare zidane ha dichiarato che sono state offese le sue donne
si scusa, ma non si pente
?????????????????????????
se non ti penti che ti scusi a fare?
inoltre sostieni che si guarda alla sua risposta e non alla provocazione
1) provocazione verbale vuole risposta verbale
2) le parole feriscono più della spada: detto italiano, ma penso ci sia qualcosa di simile anche in algerino ... ti è mancata la lingua zidane per rispondere a tono?
3) un gesto violento quando è mancato il minimo contatto è assurdo
4) sei un professionista, come tale non sei al bar. Io come professionista non tiro testate ai rarissimi, ma ci sono, miei utenti che mi mandano affanculo, mi denigrano o offendono la mia famiglia. Se resto professionale incasso e vedo di ricomporre la lite, se perdo un po' di professionalità li mando affanculo anch'io MA SEMPRE IN FORMA PIU' LIEVE perchè sono addestrata come professionista a resistere alle provocazioni
se per caso nello svolgimento del mio lavoro commettessi un atto violento contro un utente, che mi avesse anche offeso gravemente verbalmente sono subito sospesa dal servizio senza stipendio e secondo la gravità del fatto posso essere licenziata per giusta causa in tronco.
quindi? che mi rispondi? certo materazzi non è un tuo utente, ma un tuo pari e dovrebbe rispettarti ... ma si sa che le provocazioni, purtroppo, volano e tu come professionista dovresti sapere reagire adeguatamente quindi DEVI PENTIRTI DI NON ESSERE STATO PROFESSIONALE, se non altro
se non sei capace di trattenerti tu, pagato miliardi, con psicologo al seguito, deve essere capace di trattenersi un tifoso della domenica, operaio cassaintegrato o disoccupato senza assistenza sociale?
5) in italia zidane ci sei vissuto e sai benissimo che da noi offendere mamme e sorelle ha un peso relativo ... se la stessa offesa te l'avesse rivolta un algerino forse avevi perfettamente ragione a rispondere con una testata, ma te l'ha rivolta un italiano e tu dovresti sapere che la sua volontà offensiva è inferiore
se non sai capire tu algerino ma francese da anni, vissuto in italia, le differenze culturali tra il tuo paese di origine e la tua cultura familiare e quella del paese dove vivi o dove sei ospite, mi spieghi come puoi essere esempio per i tuoi connazionali che vivono nelle banlieus di tutta europa? come puoi essere un esempio di integrazione? se non ci riesci tu, dovrebbero riuscirci loro?
e gli europei che guardano con sospetto il mondo arabo vedendo che reagisce in modi incivili un arabo teoricamente privilegiato cosa dovrebbero aspettarsi da quelli, tanti,  non privilegiati?
lo vedi che dai corpo alle loro paure?

quindi zidane ... ti rendi conto dell'immane cazzata che hai fatto?
reazione
non professionale
eccessiva
con conseguenze sulla tua immagine
con conseguenze sulla immagine dei tuoi connazionali
con conseguenze sulla violenza dentro e fuori dagli stadi ...
cosa aspetti ancora a metterci una pezza seria? a fare un discorso serio? magari scritto da un altro, se le parole non ti vengono perfette ma le senti nel cuore?

PS visto che non mi chiamo domenech non ho problemi a riconoscere che ho molto apprezzato una cosa, se non altro: che tu abbia detto chiaro e tondo che non ci sono state offese razziali
sarebbero state la sola scusante che ti avrebbe fatto forse perdonare o meglio non perdonare: sarebbero state due vergogne di pari peso
non hai mentito per darti un alibi e sono contenta
non hai gettato un marchio di infamia su materazzi e per fortuna, dico io, materazzi non ci ha fatto vergognare
un'offesa razziale sarebbe stata grave se pronunciata perchè poteva innescare al solito sfide tra tifoserie con un certo fondamento




permalink | inviato da il 12/7/2006 alle 21:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


12 luglio 2006

e mo' mi sto incazzando io (e potessi forse tirerei testate)

e no, caro Zidane ... sbagliare è umano, perseverare è diabolico ...
ancora? ancora accusi Materazzi? ancora ti senti nel giusto?
ancora a freddo non sai non dico chiedere scusa, che forse è troppo e fuoriluogo visto che non ho problemi (a differenza dei giocatori francesi e del loro allenatore) ad ammettere i torti dei nostri giocatori,  a dire apertamente di aver ecceduto? di avere attenuanti, di non essere un mostro, di avere il diritto di essere rispettato e non sbeffeggiato, ma di essere responsabile di un atto eccessivo, che in altri contesti ha rilevanza penale? PENALE!  come del resto ha rilevanza penale l'ingiuria ... ma proprio prendendo a riferimento il codice direi che le lesioni personali sono punite assai con maggiore severità delle offese all'orgoglio e all'amor proprio.
Mi sarebbe piaciuto che tu avessi ammesso di aver ecceduto, che Materazzi avesse ammesso di aver detto una parola di troppo e che vi foste ora a sangue freddo abbracciati e pacificati come segno di sportività e come segno che siete due UOMINI .... invece che due ... vabbuò lasciamo perdere ....
come esempio ... come esempio che ci si può pure scannare, ma che si sa fare pace, che nel campo si può eccedere, ma fuori dal campo come sportivi (e come tifosi) ognuno deve rispettare buon senso, vivere civile e le leggi ...
quale esempio siete e sei tu in particolare zidane per un tifoso violento? non ti rendi conto che puoi provocare incidenti al prossimo incontro italia-francia ? (e a questo punto è assolutamente necessario vista la spocchia e  la situazione e i sospetti sollevati farvi un culo come un paiolo senza ombre)
E quel giocatore (lasciamo perdere le volontà di castrazione di tua madre) che voleva gonfiare materazzi ? che tranquillo tranquillo sostiene "tutti gli italiani sono provocatori, ricorrono a mezzucci etc etc"? sei nero bello, te lo sei scordato? cos'è? vuoi far pari con chi tempo fa andava spiegando, pensando di essere scientifico e nel giusto, come sono fatti i neri? come adesso tu vorresti dire come sono fatti gli italiani? Ti pare una vendetta intelligente? a me pare degna di una discussione con calderoli (che ha usato verso la nazionale francese parole vergognose, ma degne forse del basso livello, visti i commenti, di ALCUNI suoi giocatori)
Insomma Zidane ... potevi ancora uscirne bene, glorioso, offrendo la mano tesa, assumendoti le tue responsabilità e reclamando che materazzi facesse altrettanto ...
invece ne esci ancora peggio che dal campo ... perchè non solo non sai essere un giocatore professionista, ma non sai essere una persona nobile ...
Che credi? che materazzi che esce dal campo con lo stereo a palla senza rivolgere la parola ai giornalisti mi sia piaciuto? lo avrei preso a pedate .. che razza di uomo! bastava si imponesse con la stampa negando risposte sull'episodio ... tutti gli altri giocatori hanno parlato ... tutti hanno gioito ... tutti hanno sorriso ... materazzi se ne è andato spocchioso ...
ma per l'appunto per quanto sia stato un provocatore, magari  abbia rivolto un insulto di cui mi vergognerei (ovvero razzista, altro che sorete e mammete) ... non ha nemmeno sfiorato zidane
Ringrazi quel cretino di Domenech che la testata l'ha presa materazzi ... l'avesse data a me sarei finita all'ospedale con lesioni e zidanuccio avrebbe dovuto tirare fuori qualche milioncino di euro ...
invece materazzi sarà un provocatore, ma non risulta abbia sporto querela ...
anche perchè ha il fisico per reggerla senza troppe conseguenze ...

che schifo ...
PS e purtroppo a nemmeno 24 ore di gioia nel mondo per i mondiali si deve piangere per un attentato gravissimo in india, per decine di morti e di feriti e tremare per una nuova crisi gravissima in medio oriente :-(((






permalink | inviato da il 12/7/2006 alle 18:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


3 luglio 2006

Bilancio

Mese pesante ... mille cose fatte
stasera sono stanchissima, meno male fa più fresco (ma non fa fresco).
La notte si dorme male, il pomeriggio si dorme per disperazione causa caldo
la sera e la prima notte si lavora, talvolta sino a notte tarda
Viaggi a milano, finite quasi pulizie, finito quasi inventario (ma devo ancora copiarlo), svuotata cucina e armadi da buttare, preparata bozza incarico d'acquisto, scrittura privata, scritta lettera a quella disgraziata di mia zia
Problemi che persistono ... noie, imprevisti, piccoli e grandi spregi ... pur di perdere tempo e di far spendere ... ci mancava solo il decreto Prodi a complicare la faccenda del mandato al mediatore con l'obbligo di dichiarare il compenso (ma la privacy? intendo nei confronti di chi acquista ... e se ho spuntato una provvigione diversa ?) ... così adesso la stronza ha una scusa in più per non firmare ... e non ho nemmeno ancora capito se è cambiato qualcosa in merito a quanto si deve dichiarare ...
Fatto per la prima volta il 730 ... dopo diciassette anni di 740/UNICO ... molto più facile visto che non fai un cavolo di conti ... però ti chiede cose strane e lì per lì mi ha messo in crisi ...
superare il blocco psicologico (e la fatica di pensarci in questi tempi ... abituata a fare la dichiarazione ad ottobre ... meno male è stato rinviato altrimenti non ce la facevo) è stato imposto da conto corrente prossimo al rosso e credito IRPEF di oltre 2500 € ...
Domani dopo 14 mesi torno al partime verticale ... solo che anche su questo modulo si fa sentire lo schifo del nuovo orario dei treni che ha penalizzato la mia stazione ...
In fondo sono stati 14 mesi non proprio felici ... che sia il primo segno del cambiamento?
eppure pur migliorando la qualità della vita non riesco ad essere contenta ... quasi quasi mi ero abituata all'attuale ritmo per quanto cominciassi ad odiarlo ... è un altro cambiamento e stressata come sono mi pesa pure se è a favore ... di ottimo c'è che ricomincerò a mangiare in modo decente ... o buono pasto o pranzo a casa ... fine dei panini ingurgitati e dei pranzi spezzettati ad orari impossibili ...
Serie di ricordi  ... cose belle ... cose brutte negli ultimi tre giorni ... non c'è ragione nè per le prime, nè per le seconde ... non ho capito la logica della mia memoria ... credo ripercorra il calendario ...e si faccia suggestionare da piccole e grandi coincidenze ...
Sono tornata come ogni quattro anni super tifosa ... e quest'anno butta pure bene ...
speriamo ... speriamo nella semifinale ...
I mondiali dell'82 non li vidi ... a quei tempi il calcio non mi interessava proprio ...
ho cominciato nell'86 ... anno della maturità  ... studiavo come una matta e le partite erano la mia pausa rigerenerante (visto che per circa due ore non riesci a pensare proprio ad altro: ottimo modo per scaricarsi) ...
ci ho preparato anche esami all'università ...
e ho sempre pensato visto che i primi erano quelli dei miei diciotto anni che ogni mondiale doveva segnare un momento di svolta ...
Per certi versi è vero ... e mi sa che stavolta oltre che essere segno di un cambiamento sono cesura tra fasi della vita ... quelli dell'82 furono quelli tra l'infanzia e l'adolescenza ... il primo amore ... e da lì il resto ...
ora forse alla soglia dei 39 anni  sarà quella tra giovinezza (in senso lato, ma resto per tante cose adolescente e per tutte le altre quasi vecchia ...) e l'età adulta ... chissà che non mi svecchi laddove sono quasi più vecchia della mia età come compenso della perdita dei lati più infantili ...
Mah ...




permalink | inviato da il 3/7/2006 alle 0:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


9 giugno 2006

chissà se

qualcuno dei miei lettori abituali si ricorda ...
sono ormai passati due anni ...
quando su queste pagine scrivevo della vendita della casa dei miei nonni paterni, anzi dei miei avi ... in garfagnana ... decisa da mio padre ... cui mi ero opposta ... senza successo ...
eccovela qua ... si vede l'esterno ... e i due appartamenti ricavati uno al terreno e uno in quello che era sempre stato indipendente ... e dati in affitto dai nuovi proprietari ..
non hanno rifatto tantissimo ... o meglio forse sì ... hanno rifatto le facciate della villa, ma il giardino è sempre il medesimo ...
la foto con la scalinata di un balcone è del balcone della cucina ... rifatta ... (ne aveva proprio bisogno) si scorge un patio che non esisteva, fatto su una spianata sotto (ve lo dico io) una meravigliosa quercia secolare .... accanto c'era il frutteto ... la staccionata di legno che si vede sullo sfondo dà su un precipizio ... quasi dieci anni fa metà collina franò ... sotto ormai coperto da vegetazione il successivo carotaggio (imponente a lavori in corso ... immaginate una quindicina di tronchi enormi inseriti orizzontalmente nel terreno: grazie regione toscana per i fondi) ...
la camera da letto con l'arco è l'ex studio ... mentre il camino enorme è sempre esistito ... non capisco solo una cosa: perchè hanno cambiato il pavimento? era l'unica cosa di gusto fatta in vita sua da mio padre: cotto non lucidato alternato a marmo di carrara ... meglio delle piastrelle che hanno messo e visto che mi pare non abbiano toccato la planimetria ... boh ..
la lavanderia di cui parlano probabilmente è stata fatta in quel che restava della cantina ...
l'appartamento il pozzo infatti era stato trasformato da cantina in taverna da mio padre ...
e il pozzo esiste ... è di fronte alla casa ... con accanto, chissà se esiste sempre, il forno a legna, e gli annessi del giardino ...
insomma hanno fatto quello che avrei voluto fare io ... che ho suggerito a mio padre di fare ...
ma come dice mia sorella mio padre sarebbe stato un pessimo socio e io adesso non avrei avuto ancora tempo da dedicarle interamente ...
avrebbe dovuto tenerla per altri quindici anni, vendere magari un piano ... magari che avremmo recuperato in seguito ...
è andata e mi fa un po' malinconia, ma mi fa anche piacere che sia diventata qualcosa di simile a quello che avevo immaginato fin da quando ci venivo a dir poco reclusa da piccola ... in esilio ...

http://www.tuscan-apartment.com/contents.html

gli appartamenti sono il pozzo e bella vista ... per altre foto (quelle che ho commentato) click more ...
la terrazza invece è un appartamento nel centro storico non ho capito se sempre dei nuovi proprietari, ma mio mai stato ...




permalink | inviato da il 9/6/2006 alle 23:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


21 maggio 2006

quasi quasi apro una nuova rubrica

dal titolo "il mondo è un buco"
perchè se è vero che di norma ci appare oltre le nostre possibilità di conoscenza, poi ti capitano cose per le quali eventi che credevi fossero solo realtà per te niente altro che parole od immagini casualmente o volutamente viste, scopri come continuino sì a non appartenere alla tua vita, ma siano ad essa moooolto più vicine di quanto mai avresti detto.
Oggi sono andata a trovare mio padre all'ospedale (dove è ricoverato per accertamenti a seguito di un malore nel quale come si dice dalle mie parti ha avuto "più culo che anima" ovvero un'embolia polmonare quale complicanza di una tvp ... hehehehe so' tecnica: sta per trombosi venosa profonda) ... parlando del nuovo governo ascoltavo i suoi commenti da uomo di destra e lo sentivo avanzare critiche che io, pur di sinistra, dovevo parzialmente condividere ...
incredibile, ma vero ma lo sento chiedere di comprargli Libero perchè aveva voglia di leggere delle cazzate, scritte bene, per farsi due risate (che l'embolo lo stia facendo rinsavire? o sono gli anticoagulanti?) ... poi si passa al ritiro dall'iraq, rispetto al quale si mantiene in posizione pilatesca .... sposta l'argomento sulla inefficienza delle protezioni per i nostri soldati ... e qui si arriva al mondo che si fa buco ... piccolissimo ... borgo medioevale ...
Mi dice che Ciardarelli padre, ovvero il padre di uno degli ultimi caduti, era suo compagno di banco al liceo, che per anni si erano frequentati anche dopo, non amici, ma buoni conoscenti ... che si era fatto sentire lui e qualche altro compagno subito dopo, ma stavano pensando a cosa fare più che altro più avanti per stargli vicino ...
e scopro che la scelta militare del figlio è stata una novità in famiglia ... diversamente da quanto mi attendevo ...
forse una conseguenza di alcune cose che ho saputo, forse conseguenza di un ambiente cmq destrorso e borghese ... chissà ...


PS il caso più eclatante della serie "il mondo è un buco", mi è accaduto alla fine del 2001,   quando scoprii che la sorella della mia collega preferita (con la quale stavo sempre a chiacchera in pausa) del reparto infermieristico di dove lavoravo prima aveva perso il compagno nel crollo delle torri gemelle ...





permalink | inviato da il 21/5/2006 alle 23:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


29 aprile 2006

L'opposizione sui sofismi

ma AN è scema? contesta che la prima volta sia sia annullato per marini francesco e la seconda no ...
beh, la seconda era la terza ora era presidente Marini ... quindi ringrazino
poi non si può votare domani? perchè siamo già a sabato?
bene: si vota domenica mattina alle tre del mattino
ciao ciao
PS e mo' pure il RESISTERE RESISTERE RESISTERE ??????




permalink | inviato da il 29/4/2006 alle 1:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 aprile 2006



sono contenta della decisione di ripetere la votazione
sono sostenitrice dell'Unione, ma vincere così al senato non sarebbe stato trasparente, non scorretto
nonostante la maggioranza tra i segretari che dovevano esprimersi sul voto l'Unione ha dimostrato democraticità: ne sono lieta. Resta il mistero dei tre voti: una presa in giro di tre destri? un tiro franco di un mastelliano o di un rifondarolo? direi soprattutto protagonismo egocentrico di tre persone, in sprezzo al voto democratico
E dire che ci sono destri capaci di urlare al broglio perchè si vota stasera invece che domani!!!!
perchè lavorano troppo alla CDL? E' una ammissione che non sanno per chi votare o che pensano di poter comprare dei voti?
E allora noi che si accetta l'annullamento di un Francesco accettando un G. ... o un sen. G. Andreotti parimenti riconoscibili?
eppure, lo ripeto, sono contenta si proceda a nuova votazione
altro che brogli ...
ma purtroppo c'è chi per malafede o paranoia li urla continuamente ...
certo, che amarezza ...
meno male che lo scrutinio delle elezioni politiche ci ha vaccinato per le docce fredde ;-)





permalink | inviato da il 28/4/2006 alle 20:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


9 aprile 2006

l'occasione mancata

Fermo restando che sono appena tornata dal seggio (in quanto anche io imperfetta possibile fruitrice di sconti paralegali sulle tasse, condoni edilizi ed altre amenità - vedi all'articolo di michele serra postato sul blog di viaggio), riflettendo sulla riforma elettorale mi sono resa conto di una cosa.
Il fatto di non poter più esprimere preferenze, ma solo votare per un partito poteva essere sfruttato dai partiti (e mi rivolgo in particolare a quelli di sinistra) per candidare perfetti sconosciuti, per dare occasione di vita politica ad alto livello a persone capaci, ma poco conosciute ...
perchè non occorre più come con il maggioritario cercare candidati che possano contare su un bacino di voti di fedelissimi
l'elettore adesso vota il partito, il programma ... non il candidato ... che sia un trentenne sconosciuto o un vecchio professionista della politica ...
quindi potevano essere messe in lista tante facce nuove, tante donne ...
per dare un segno tangibile che un nuovo mondo ANCHE POLITICO  è possibile
non è stato fatto
non depone bene
la partitocrazia resta ... rossa, nera o bianca che sia.




permalink | inviato da il 9/4/2006 alle 22:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

sfoglia     ottobre       
 

 rubriche

Diario
Profilo personale
Metablog
Costituzione
embrione/vita umana
relativismo etico
Pensando ad E.

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

portale psiche
psiconline
cyberspazio
solo per comodità
per comodità2
per comodità3
so felice (forse) dopo averlo letto saprò
spunto strano positive or negative?

Blog letto 80050 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom